come comunichiamo
   
viviamo in un mondo che si basa sulla comunicazione

oggi più che in ogni altro tempo si sente il bisogno di comunicare qualcosa a qualcuno, sia esso un piccolo gruppo di persone sia l'intero pianeta

e dall'altra parte in effetti troviamo singole persone o grandi masse in grado di recepire il nostro messaggio

poi bisognerebbe analizzare se effettivamente queste persone vogliono, accettano, chiedono di accogliere tali messaggi

grazie a internet che, più di qualsiasi sistema di comunicazione precedente, è in grado diffondere ogni genere di messaggio - pubblicitario, politico, veritiero o no, ecc... - oggi abbiamo la grande possibilità che fino a pochi decenni fa era impossibile per le grandi masse e i singoli privati: comunicare qualcosa a qualcuno ed essere in grado di ricevere tali comunicazioni

in genere ciò avviene in piena libertà e senza censure

...in genere perché per esempio in corea del nord è vietato navigare in internet, effettuare chiamate internazionali, guardare la televisione, guidare e lasciare il paese; fortunatamente queste sono situazioni-limite che non esistono nella maggior parte degli altri paesi

quindi oggi non siamo più costretti ad essere leader politici o possedere una testata giornalistica per esprimere e diffondere il nostro pensiero

e come sempre bisognerebbe verificare se dall'altra parte vi sia qualcuno interessato a conoscerlo

per esempio alle elezioni amministrative in italia di giugno 2016 alcuni candidati con nomi famosi hanno ricevuto meno di dieci preferenze, a conferma del fatto che puoi chiamarti "tal dei tali" ma non necessariamente a tale nome corrispondono masse, o anche piccoli gruppi di persone, disposte a votarti e accettare il tuo messaggio

quindi noi ci chiediamo spesso: qualcuno è disposto a leggere e ascoltare ciò che intendiamo trasmettere? e quanti? e come?

sono domande che dobbiamo porci anche perché comunicare costa in termini di tempo e di spazio che deve contenere la comunicazione, sia essa cartacea, video, web o altro; quindi perché gettare soldi al vento?

per quanto riguarda la comunicazione che studiamo per i nostri clienti alcune risposte - non tutte - ci provengono dai loro responsabili marketing, i quali ci segnalano le scelte e le priorità aziendali in modo che, preso atto di ciò, noi possiamo studiare ad hoc ogni progetto di comunicazione in modo che possa essere unico, mirato, variabile nelle modalità e nel tempo

a tal proposito ti invitiamo a leggere la pagina sulla cresta dell'onda

per quanto riguarda la nostra realtà la comunicazione non è tutto ma è comunque molto importante

non è tutto perché ogni giorno portiamo avanti dei progetti che sono rivolti a un grande pubblico oppure a gruppi ristretti di persone appassionate che ci seguono, che collaborano e contribuiscono al loro sviluppo

per esempio l'area di ricerca aerodinamica, e in particolare lo sviluppo delle ali in formula uno, non ha la pretesa di rivolgersi a tutti, ma soltanto a una selezione di persone che desiderino confrontarsi con noi su questi temi

per fare un altro esempio, è invece di più ampio respiro l'area che riguarda il mondo del design, dello sport o della moda, che certamente attirano un pubblico molto più vasto e disposto a ricevere informazioni e confrontarsi con noi

in ogni caso i nostri progetti di comunicazione vengono creati con lo stesso entusiasmo

entusiasmo a parte, abbiamo deciso di progettare un sistema di comunicazione che utilizza alcune semplici regole trasversali a tutti i marchi; queste regole, che fanno parte del nostro manuale di immagine coordinata, sono visibili nella pagina intitolata le nostre regole della comunicazione